Area Stazione

Il Piano Strategico individua come “una delle aree di maggiore portata strategica per la ricucitura urbana tra la città lineare della costa e quella consolidata, attualmente tagliate e divise dalla barriera fisica e visuale costituita dai binari, è certamente quella della stazione ferroviaria.”

In quest’ottica, una delle azioni concordemente ritenute prioritarie risulta essere la riqualificazione dell’area della stazione ferroviaria centrale, quale nuova polarità urbana e nodo di interscambio. Nello specifico, l’area della stazione ferroviaria riveste valenza strategica in quanto permette di operare una ricucitura spaziale, con un apposito nuovo attraversamento urbano, fra le due aree più pregiate della città e una saldatura concettuale e funzionale fra le due immagini di Rimini, la Rimini del turismo e la Rimini storica.

L’ambito della stazione viene individuato come punto nevralgico del nuovo sistema di mobilità prefigurato, per il quale la stazione dovrebbe diventare una vera e propria “porta di ingresso” della città, essere maggiormente connessa alle direttrici ferroviarie compresa la AV, costituire un punto di incontro e interscambio del trasporto pubblico innovativo, ospitare parcheggi per l’interscambio e a servizio del centro storico e della zona mare e contribuire a migliorare la permeabilità fra le fasce a mare e a monte della ferrovia.

La riqualificazione dell’area della Stazione deve inoltre consentire di ridisegnare completamente i bordi e il sistema degli spazi aperti delle due città, favorendo il recupero di importanti spazi urbani e manufatti della città storica, la riqualificazione di oggetti della modernità (grattacielo), l’ampliamento delle dotazioni di verde, la riconfigurazione delle strutture urbane quali i viali della stazione, la connessione fra il Parco dell’Ausa e il Porto Canale.

Proprio per la sua importanza come nuova centralità urbana, si prevede, tra l’altro, di localizzare in quest’area funzioni d’eccellenza di carattere urbano e territoriale (quali i contenitori culturali, sociali, legati al sistema dei servizi, al marketing territoriale, ecc.).